• +39 347 3575677
  • robertocaspe@gmail.com

    DR. ROBERTO MARIA CALAMO SPECCHIA

       Curriculum VitaeDownload this file (CV.pdf)
       English CV Download this file (Documento1.pdf)

    Laureato presso l’Università di Napoli il 16/03/1972 con voti  108/110. Abilitato all’esercizio della professione presso la stessa Università nella 1^ sessione del 1972.

    Ha lavorato “in primis” dall’1/6 al 30/11/72 presso  la Divisione di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Martina Franca, trasferendosi, successivamente, senza discontinuità di servizio, in qualità di assistente neurochirurgo, presso l’Ospedale di Andria, ed iscrivendosi, contemporaneamente, alla scuola di specializzazione in Neurochirurgia presso l’Università di Torino.

    In attesa del funzionamento, a pieno ritmo, del reparto neurochirurgico dell’Ospedale Andrese, veniva destinato, con ordine di servizio della Direzione Sanitaria, presso il Servizio autonomo di Pronto Soccorso.

    Restava in servizio ad Andria sino al 27/07/74, data in cui veniva assunto presso l’Ospedale di Ostuni, in qualità di assistente presso la Divisione di Chirurgia.

    Il 14/07/77, conseguiva, con il massimo dei voti, la specializzazione in Neurochirurgia presso l’Università di Torino. Nella sessione 1978, sosteneva presso il Ministero della Sanità, l’esame di idoneità ad Aiuto di Chirurgia Generale, superandolo con voti 100/100.

    Dal 1/01/80, è Aiuto Chirurgo presso l’Ospedale di Ostuni, prima come incaricato e poi come vincitore di regolare concorso. Il 18/11/83, conseguiva, sempre con il massimo dei voti, e sempre presso l’Università di Torino, la specializzazione in Chirurgia Generale.

    Dal l’1/05/78, alla  data delle dimissioni dalla USL BR/2, il sunnominato dr. Calamo, grazie alla delibera del Consiglio di Amministrazione n. 59 del 6/03/78, esecutiva ai sensi di legge, è stato responsabile di un ambulatorio di Neurochirurgia istituito presso il Presidio Ospedaliero Civile della USL BR/2.

    Lo stesso dr. Calamo si è sempre occupato di Neurochirurgia in particolare sia nell’ambito del proprio reparto, sia  presso il suddetto ambulatorio, sia presso il Servizio di Pronto Soccorso. Dello stesso Servizio  di Pronto Soccorso, Guardia Medica ed Accettazione Sanitaria del Presidio Ospedaliero Civile della USL BR/2, a partire dal marzo 1989, ha avuto, a seguito di regolare avviso interno, l’incarico di coordinatore, che ha mantenuto per circa un anno.

    Da gennaio a settembre 1992 ha prestato la propria opera sempre presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero di Ostuni, per esigenze di servizio, su ordine della Direzione Sanitaria.

    Nella sessione relativa all’anno 1986, ha superato il concorso nazionale per l’idoneità a Primario di Chirurgia Generale presso il Ministero della Sanità con voti 93/100.

    Sin dagli inizi della sua attività lavorativa, ha svolto attività chirurgica, incrementando, nel corso del tempo, quantità e qualità degli interventi effettuati, sino all’avvento del primario chirurgo dr. Raimondo De Rocco, come da casistica, che, a richiesta, ci si riserva di allegare al presente curriculum.

    Dopo il pensionamento del Dr. Teodoro Gigante, Primario Chirurgo, e prima del trasferimento dall’Ospedale di Cisternino a quello di Ostuni del dr. De Rocco, il sunnominato dr. Calamo, insieme all’altro aiuto dr. F. Convertini, ha avuto la responsabilità della divisione chirurgica dell’Ospedale Civile di Ostuni, svolgendo lavoro di routine, ed affrontando tutte le urgenze che si sono presentate.

    Per circa 5 anni è stato responsabile del Servizio di Senologia, per la prevenzione del cancro della mammella, presso il Consultorio Familiare di Ostuni.

    Dai 1° dicembre 1993, lasciata la USL BR/2 di Ostuni, ha ricoperto il ruolo di Responsabile del Dipartimento Chirurgico comprendente i Reparti di Chirurgia Generale, Chirurgia Vascolare ed Ostetricia e Ginecologia presso la Casa di Cura “Salus” di Brindisi. Tale funzione è stata svolta per molti anni e successivamente è stato responsabile del solo reparto di Chirurgia Generale, fino al 1° Gennaio 2004 da quando, andato in pensione e lasciato il rapporto di lavoratore dipendente, continua a prestare la propria opera presso detta Casa di Cura con un rapporto di collaborazione professionale quale libero professionista.

    E’ socio di numerose società ed associazioni scientifiche.

    In particolare, si occupa, come volontario, di assistenza domiciliare al paziente neoplastico, nell’ambito di una Associazione, regolarmente iscritta  all’Albo Regionale, il G.N.A., Gruppo Assistenza Neoplastici di Ostuni di cui è Socio fondatore e Presidente e di cui coordina come responsabile l’equipe multidisciplinare che si dedica appunto all’A.D.O. (Assistenza Domiciliare Oncologica). In questo ambito, si è fatto promotore nei confronti dell’Assessorato alle Politiche della Salute della Regione Puglia e della ASL BR/1 della istituzione in Ostuni di un hospice per le cure palliative ai malati terminali.

     Ha frequentato e frequenta, come uditore e come relatore, numerosi corsi, convegni, tavole rotonde e simposi.

     In ispecie, coltiva, frequentando annualmente corsi teorico-pratici presso l’Università di Torino, quella nuova branca della Chirurgia che è la Laser-Chirurgia.

    Inoltre, ha frequentato a Napoli un corso pratico sulla Digitoclasia per la Chirurgia del fegato secondo la tecnica vietnamita.

    Ha, infine, conseguito, presso l’Università di Bari, la specializzazione in Oncologia all’inizio del 1991.

    Ha pubblicato un testo di “Appunti in Neurochirurgia” ad uso delle Scuole Infermieristiche (presso le quali sia in Ostuni che nel capoluogo di provincia, ha insegnato per anni), nonché vari lavori scientifici.

    E’ direttore della rivista scientifica “GNA Notizie”, organo ufficiale del Gruppo Assistenza Neoplastici di Ostuni.

    Da qualche anno si occupa del trattamento di varie patologie mediante l’impiego di quella nuova tecnica assolutamente non invasiva ed atraumatica che è rappresentata dalla colon-idroterapia, alla quale è giunto in quanto cultore di colon-proctologia.